DIGITAL MEDIA [19] | QUATTRO CORTOMETRAGGI

2 giugno | Tornano a far parte del Digital Media gli studenti IC Bernardo Pasquini di Massa e Cozzile e dopo aver onorato la memoria di Giancarlo Siani, hanno deciso di omaggiare tutti gli immigrati vittime del caporalato agricolo. Un fenomeno meschino che abbraccia tutta l’Italia dal nord al sud con decine di migliaia di nuovi schiavi e di nuovi morti.

[Durata: 2 minuti e 20 secondi]

2 giugno | Per la Festa della Repubblica gli/le studenti/esse dell’IC Bernardo Pasquini di Massa e Cozzile hanno deciso di realizzare il loro terzo cortometraggio, dedicato questa volta a Rossella Casini, giovane studentessa fiorentina scomparsa tragicamente per mano della ‘Ndrangheta e della famiglia Frisina. Rossella Casini, però, non è l’unica ragazza scomparsa a Palmi, ed è così che ancora oggi i boss mafiosi continuano a uccidere le donne che non si sottomettono al loro violento volere. Per saperne di più ascoltate la seconda giornata di studi con Enzo Infantino.

[Durata: 1 minuto e 56 secondi]

2 giugno | Quarto cortometraggio degli/lle studenti/esse dell’IC Bernardo Pasquini di Massa e Cozzile, che in questa Festa della Repubblica, oltre a Hyso Telharaj e Rossella Casini, commemorano la morte ma anche l’amore tra Giovanni Falcone e Francesca Morvillo.

[Durata: 3 minuti e 52 secondi]

2 giugno | Giunti alla fine di questa giornata che festeggia la nostra Repubblica, i ragazzi e le ragazze dell’IC Bernando Pasquini di Massa e Cozzile, decidono di pubblicare il loro ultimo cortometraggio dedicandolo al sindaco Angelo Vassallo, ucciso brutalmente dalla Camorra.

[Durata: 3 minuti e 36 secondi]

COMMENTI

Anna Errica Lazzerini [Aps Meta-Bios] | Davvero molto belli e che bravi i ragazzi.

Cristina Rezzi [Associazione Paka] | Atroci, così semplici, ma così atroci. Ho i brividi. Bravi i ragazzi e bravo chi li fa esprimere e crescere mentre parlano a noi indifferenti.

Carmen Porciello [docente] | Ho visto quello dei nostri bimbi sono intensi. Sei entrato nei loro occhi. E quelle parole, le espressioni usate, interiorizzate. Luca sei un grande attore e maestro. Ed è la verità. Solo un grande maestro può guidare i suoi allievi

Simona Lenzi [docente] | Gli alunni delle classi terze hanno partecipato al progetto “Transiti” con entusiasmo, che hanno manifestato sia durante l’intervento di Luca Privitera nelle classi, sia durante i laboratori digital media. I pensieri, le riflessioni e le storie delle vittime della mafia raccontate da Luca, con l’emozione e la partecipazione di chi ha sentito e sente ancora dentro questa realtà, questa ingiustizia, hanno coinvolto profondamente gli alunni che conoscono i crimini mafiosi solo da lontano, solo per sentito dire.  Grazie a Luca e ai docenti coinvolti sono riusciti a far emergere le loro idee sulla giustizia, sul desiderio di lottare contro l’indifferenza, il silenzio, la prevaricazione. Hanno dato vita a pensieri e riflessioni, ideato personaggi di fumetti, cortometraggi, prodotti artistici con la convinzione di chi vuole credere nell’importanza di lottare per una società vera, che vive sul rispetto di ogni diritto e di ogni dovere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...